Autunno 2018.

Credo sia arrivato il momento giusto per condividere questa bella notizia. Nel bel mezzo dell’autunno, quando le foglie degli alberi lasciano le certezze delle chiome per vivere una seconda vita nel vento di una giornata di pioggia. Quando arriva la voglia di tepore, di accoglienza, di casa, di rifugio, di una cioccolata calda con i bimbi oppure una castagnata con amici in un luogo caldo ed avvolgente, magari al ritorno da una piacevole escursione. Si, mi sembra proprio il momento giusto per presentarvi lo Stazzo di Acquasfranatara, ormai pronto per accogliere piccoli gruppi e famiglie desiderosi di vivere e far vivere un’esperienza unica come quella di una giornata o perché no, una nottata in rifugio. Una nuova avventura che nasce dalla collaborazione tra SORT e ARCTOS GUIDE, impegnati nella sistemazione di quattro strutture, nel territorio di Opi, che vedranno complessivamente vita entro pochi mesi.
Acquasfranatara è il primo a prendere forma e ad essere disponibile ai visitatori.
Lo stazzo Acquasfranatara di Val Fondillo nasce dal recupero di un vecchio ricovero pastorale e rientra nel piano strategico del rifugio diffuso attivato anche nel Comune di Opi. Recentemente ristrutturato offre una semplice ospitalità con una spaziosa sala da pranzo con cucina a legna e un sistema con panche e soppalco in legno in grado di ospitare 9 persone. Lo stazzo può essere raggiunto facilmente attraverso la splendida passeggiata che attraversa la Val Fondillo. Lungo il percorso si ha un colpo d’occhio magnifico sull’area di Riserva Integrale della Cacciagrande-Valle Jancino, un luogo incantato e l’unica foresta vetusta del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise con presenza costante di acqua, poiché è attraversata da diversi ruscelli dove alberi di dimensioni imponenti sovrastano valli incassate, piene di rocce ed anfratti. A pochi passi dalla struttura il fontanile e la sorgente omonima garantiscono costante disponibilità di acqua potabile. Lo stazzo è accessibile tutto l’anno ma, almeno per ora, non è gestito secondo il modello alpino. Pertanto per il suo utilizzo è necessaria la prenotazione e il ritiro delle chiavi.
Per maggiori informazioni: 3398103359 – info@atropa-trekking.it

Simone Barletta

Categorie: Rifugi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *